Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Signorini regala il successo al Catanzaro, il Monopoli si vede annullare il pari di Gerardi per fuorigioco

Gli episodi decisivi nella ripresa dopo una prima frazione giocata bene dai biancoverdi 

 

Il Monopoli perde di misura a Catanzaro e retrocede in sesta posizione lasciando il quinto posto alla Casertana, che ora è avanti di un punto (39 a 38). A decidere il match è un colpo di testa di Signorini al 4’ della ripresa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. E’ l’ennesimo gol che la squadra biancoverde subisce da calcio da fermo. Una distrazione difensiva pagata cara dopo un primo tempo che ha visto il Monopoli giocare meglio di una squadra costruita per ambire al salto di categoria. Dopo il gol calabrese non c’è stata la necessaria reazione dei biancoverdi che si sono fatti vedere nell’area avversaria solo al 92’ con il gol annullato a Gerardi per un presunto fuorigioco dello stesso attaccante. Troppo poco per poter uscire indenni dal Ceravolo. Il Catanzaro ha legittimato il successo con un paio d’azioni in contropiede sugli sviluppi di altrettanti calci d’angolo non sfruttati dai biancoverdi. E’ successo al 29’ della ripresa con Casoli, la cui conclusione è stata neutralizzata da Fabris e al 35’ quando Giannone, dopo aver superato anche Pissardo, non è riuscito ad inquadrare la porta con la palla che è uscita fuori di poco. Nel primo tempo, come già riferito, la squadra biancoverde è stata esemplare: ben messo in campo, il Monopoli ha controllato il gioco non disdegnando di pungere. Ci ha pensato ancora una volta Paolucci (il migliore) al 6’ e, soprattutto, al 35’ quando è stato bravo Furlan a deviare in angolo il potente diagonale del ‘Tardellino’ monopolitano (nella foto di Gabry Latorre mentre scocca il tiro). Ora il Monopoli osserverà il turno di riposo e tornerà a giocare il 6 marzo a Viterbo per recuperare la gara della sesta giornata. Il 10 marzo la squadra biancoverde ospiterà il Bisceglie.