Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

Nel giorno del raduno del Monopoli scoppia la grana Pinto che chiede di essere ceduto

Trecento tifosi hanno applaudito la squadra che ha svolto una leggera sgambata

 

Il solito lungo applauso ha salutato l’ingresso in campo, con un’ora di ritardo rispetto all’orario previsto, di vecchi e nuovi giocatori del Monopoli che si appresta a disputare il terzo campionato di fila in serie C. Sugli spalti della tribuna coperta c’erano circa trecento tifosi che, oltre agli applausi, hanno intonato cori di incoraggiamento all’indirizzo della squadra che ha ricambiato il saluto battendo le mani. E’ seguito un breve discorso a centrocampo del tecnico Massimiliano Tangorra che ha fatto svolgere una leggera sgambatura. La preparazione con test fisici e medici proseguirà fino a sabato 15 luglio e nella mattinata di domenica 16 avverrà la partenza per il ritiro a Genga, nelle Marche, che durerà fino al 3 agosto. Probabilmente non partirà il fluidificante di fascia sinistra Pinto che oggi non si è presentato al raduno chiedendo di essere ceduto. Per il terzino-mediano, che è sotto contratto, ci sarebbero richieste di squadre di serie B e C. Assente anche capitan Esposito in attesa che si chiarisce la sua posizione: se continuare a giocare (nel Monopoli o altrove) oppure diventare dirigente nella stessa città adriatica che lo ha adottato. Se ne saprà di più per loro e per gli altri tasselli che mancano (in primis un portiere esperto, un centrocampista di qualità ed esperienza e qualche altra pedina in caso di ulteriori partenze) fino al 15 luglio. Tangorra vorrebbe partire per il ritiro con una fisionomia di squadra ben definita almeno nei ruoli-cardine del suo progetto tattico.