Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fidelis Andria e Monopoli non si fanno male: il pareggio va bene ai biancoverdi che conservano il quarto posto

Vantaggio dei gabbiani con Falbo nel primo tempo, nella ripresa ristabilisce la parità Bolsius

 

Il derby tra Fidelis Andria e Monopoli finisce in parità 1-1 ed è un punto che fa morale e classifica. Meglio i biancoverdi nel primo tempo che chiudono in vantaggio con una rete di Falbo (il secondo sigillo stagionale) al 34’, nella ripresa più intraprendenti i federiciani che pareggiano i conti con Bolsius al 5’ e si vedono neutralizzare due buone opportunità per la rimonta dal rientrante portiere monopolitano Vettorel. Alla luce di questo il pari appare equo ma, francamente, dal Monopoli ci si attendeva un po' di più considerato il divario tecnico con i padroni di casa. La condizione fisica, probabilmente per i 120’ di Crotone, è venuta un po' a mancare e questo ha spinto la squadra ad accontentarsi del pareggio che permette di conservare il quarto posto in classifica. L’Andria, invece, resta all’ultimo posto.

 

La cronaca. Dopo 90 secondi finisce sul taccuino dell’arbitro Arrigoni, ammonito. Al 13’ colpo di testa di Rolando deviato dal portiere Vandelli ma con Starita pescato in fuorigioco. Al 32’ dall’angolo di Arrigoni c’è un colo di testa di Sipos che fa da sponda per Paolini che non giunge in tempo per l’impatto. Al 34’ il gol del Monopoli: cross di Viteritti dalla destra, Milillo busca la sfera che finisce sull’accorrente Falbo che di sinistro, di controbalzo, gonfia la rete dell’incolpevole Vandelli. Le due squadre vanno al riposo con i biancoverdi in vantaggio e con l’impressione che il Monopoli possa controllare a piacimento l’Andria. Invece non è così per merito dei padroni di casa, entrati in campo con maggior piglio agonistico. Al 5’ il pari di Bolsius che di sinistro spara all’incrocio un pallone sul quale Vettorel non può far nulla. Il centrocampo del Monopoli appare in difficoltà e Pancaro lancia nella mischia il rientrante Bussaglia e poi farà entrare anche Vassallo. Al 18’ Falbo dalla sinistra innesca Starita a tu per tu con Vandelli che è bravo a respingerli il tiro in collaborazione con Dalmazzi. Proprio Dalmazzi, il migliore dei suoi, impegna severamente Vettorel che in tuffo respinge in angolo una saetta indirizzata all’incrocio. E Vettorel si ripete a tempo scaduto su una pericolosa deviazione degli attaccanti andriesi.