Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Continuità di risultati per consolidare il 4° posto: l'obiettivo del Monopoli nell’insidioso derby di Andria

La compagine federiciana avrà in panchina la novità Doudou. Pancaro recupera Drudi, Fornasier e Vassallo

 

Archiviata la sconfitta in Coppa Italia a Crotone, il Monopoli cerca continuità di risultati sul terreno del ‘Degli Ulivi’ di Andria dopo il pari in trasferta col Monterosi ed il successo casalingo con il Messina, quattro punti che hanno permesso ai biancoverdi di acciuffare, sia pure in condominio con Giugliano e Latina, il quarto posto in classifica alle spalle delle tre big del torneo Catanzaro, Crotone e Pescara che, al momento, sembrano inarrivabili. Il divario tra le due squadre sembra abbastanza ampio considerata l’ultima posizione in graduatoria dei federiciani con soli 7 punti avendo rimediato finora un solo successo, quattro pareggi e sei sconfitte. Un ruolino di marcia che è costato la panchina a mister Cudini. A sostituirlo nella gara contro il Monopoli sarà l’allenatore della primavera Doudou in attesa della nomina del nuovo allenatore che dovrebbe avvenire all’inizio della prossima settimana. Il cambio del tecnico solitamente porta nuovi stimoli alla squadra e all’ambiente: un pericolo avvertito e sottolineato nella conferenza stampa del pre-gara da Pippo Pancaro che proprio due settimane fa è subentrato sulla panchina del Monopoli al posto dell’esonerato Giuseppe Laterza. E poi il derby sfugge a qualsiasi logica e molto dipenderà dalle motivazioni con le quali le compagini si presenteranno sul manto erboso. Già, quali saranno gli schieramenti? Nell’Andria mancheranno lo squalificato Urso e gli infortunati Ercolani, Savini e l'attaccante Persichini. Nel Monopoli staranno fuori gli infortunati Piccinni, Hamlili e Simeri ma sono stati convocati sia Vettorel che Drudi, Fornasier, Pinto, Bussaglia e Vassallo. Pancaro deciderà all’ultimo momento annunciando, però, che riproporrà il 3-5-2. Arbitrerà Arena di Torre del Greco, fischio d’inizio alle ore 14,30.