Seconda sconfitta in trasferta del Monopoli: festeggia la Juve Stabia con Caldore (sviluppi di un calcio d’angolo) e Silipo

La squadra biancoverde, largamente rimaneggiata per gli infortuni, ci ricasca sulle palle aeree 

 

Seconda sconfitta in trasferta del Monopoli e come contro il Crotone ad originare il vantaggio della Juve Stabia è stata la superiorità in acrobazia dei campani sui calci piazzati: al 10’ del primo tempo l’1-0 lo ha firmato il difensore Caldore su ‘spizzata’ di testa di Pandolfi mentre il raddoppio è giunto al 35’ grazie ad un’autentica perla di Silipo. Praticamente i padroni di casa hanno messo in cassaforte il risultato già nel primo tempo ed il Monopoli ha solo cercato di riaprire la partita ma non è stato capace di incidere un po' per l’evanescenza dei suoi attaccanti (soprattutto Starita in due occasioni), un po' per la sfortuna (il palo colpito di testa da Simeri) e la bravura del giovane portiere Barosi (grande deviazione in angolo su punizione velenosa di Manzari). Insomma, una gara-fotocopia come in Calabria con una parziale attenuante delle numerose defezioni nel roster biancoverde. A parte una maggiore attenzione sulle palle aeree forse occorrerà rivedere anche l’assetto tattico.     

 

La cronaca. Ci sono poche variazioni negli schieramenti rispetto agli impegni infrasettimanali. Nel Monopoli, privo di ben cinque giocatori (il portiere titolare Vettorel, Piccinni, Fella, Drudi e Radicchio) c’è la sola variante di Manzari al posto di Rolando, comunque non al meglio della condizione e schierato in panchina. La Juve Stabia parte forte e al 7’ si registra la prima occasionissima per i padroni di casa: incertezza di Bizzotto che si fa rubare il tempo da Pandolfi che si presenta davanti ad Avogadri che gli respinge la conclusione con il corpo. Al 9’ è Silipo a calciare la palla a botta sicura: s’immolano Falbo e Bizzotto che deviano il pallone in calcio d’angolo. Dalla bandierina nasce il vantaggio degli stabiesi: Pandolfi di testa corregge per Caldore che insacca e va a festeggiare sotto la curva dei propri tifosi. Dopo le ammonizioni rimediate da Vassallo e Silipo, al 22’ la squadra biancoverde ha l’occasione per pareggiare le sorti del match: una scivolata nel cerchio di centrocampo di Scaccabarozzi innesca il contropiede monopolitano ma Starita sbaglia completamente la conclusione mandando il pallone in curva. Al 34’ giunge il raddoppio ed è una perla di Silipo che di sinistro al volo fa secco Avogadri. Al 36’ destro di Altobelli ed il portiere monopolitano respinge in calcio d’angolo. Gli ospiti rispondono con un sinistro di Montini che si perde a lato della porta difesa dall’inoperoso Barosi. Si va al riposo sul 2-0. Nella ripresa Laterza mette in campo De Risio al posto di Vassallo ammonito ed al 4’ Simeri di testa coglie il palo grazie anche ad una provvidenziale parata di Barosi. Al 12’ altra occasione per dimezzare lo svantaggio: Falbo disegna un cross dal lato destro della tre quarti sulla testa di Starita che da due passi manda di un soffio la palla a sfiorare il palo. Iniziano le sostituzioni da una parte e dall’altra e al 26’ Rolando, appena entrato, impegna centralmente Barosi. E’ l’ultima azione degna di nota, fino al termine non accadrà più nulla.