Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scoppiettante Monopoli nel derby: quaterna di reti al Taranto, passato in vantaggio su rigore

Gol jonico di Guida, poi Starita, rigore di Simeri (che poi si fa parare un altro penalty), Fornasier e ancora Starita

 

Col botto la prima di campionato del Monopoli che vince in rimonta sul Taranto per 4-1. La differenza tra le due squadre ci sta tutta: lo ha ammesso a fine partita anche il tecnico degli jonici Di Costanzo che ha giudicato il punteggio un tantino eccessivo per la prestazione fatta dalla sua compagine. Raggiante, invece, il neo allenatore dei biancoverdi Giuseppe Laterza, fino ad un paio di mesi fa sulla panchina dei rossoblù, verso i quali ha avuto grande rispetto andando a salutare i tifosi jonici a fine partita. La supremazia del Monopoli si è registrata soprattutto nella ripresa quando Laterza ha effettuato il primo doppio cambio (poi ne ha cambiato altri tre). Se Starita, autore di una doppietta ed essersi procurato un rigore (poi parato), è stato il migliore dei monopolitani, chi ha ‘spaccato’ la gara è stato il giovane Manzari, subentrato insieme a Fella al 14’ della ripresa. L’esterno d’attacco proveniente dal Sassuolo, grazie ad una prepotente incursione in area, è stato atterrato da un rude intervento di Provenzano al 25’. Nessun dubbio per l’arbitro Di Graci di Como che ha indicato il dischetto. Dai 16 metri Simeri ha mandato il portiere Russo da una parte e la palla dall’altra. La rimonta era stata completata dopo l’iniziale vantaggio di Guida al 21’ del primo tempo, sempre su rigore per un fallo di Falbo su Romano, e il pareggio di Starita al 32’. Uno Starita tarantolato che al 31’ della ripresa si è pure procurato un rigore che, però, Simeri, questa volta, si è fatto parare da Russo. La ribattuta di Starita è stata deviata in angolo, dallo sviluppo del quale è giunta la terza rete con un colpo di testa del difensore Fornasier. Al 37' il Taranto ha colpito un palo con Infantino, appena entrato sul terreno del Veneziani. La firma in calce al 4-1 l’ha messa Starita che, su passaggio di Fella, ha chiuso la bella serata di fronte a 2.700 tifosi (di cui 500 jonici).