Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Pd monopolitano verso una gestione collegiale con il respingimento delle dimissioni di Indiveri

Nella serata di venerdì 6 luglio si riunisce l’Assemblea del partito e qualcuno già mugugna 

Il Partito Democratico di Monopoli tenta l’ennesima mossa per risorgere dopo la sconfitta alle recenti amministrative. Una debacle che ha portato alle dimissioni del segretario Feliciano Indiveri, l’unico che ha conservato lo scranno di consigliere comunale (nella precedente assemblea erano presenti tre consiglieri ‘dem’). Da indiscrezioni molto accreditate si è saputo che la riunione del 6 luglio sia stata preceduta da un incontro svoltosi martedì 3 luglio tra esponenti locali del PD rappresentativi delle varie ‘anime’ e si sarebbe convenuto sul respingimento da parte dell'Assemblea delle dimissioni del segretario Indiveri e l'affidamento del partito ad una gestione collegiale nelle persone di Indiveri, Paolo Comes, Giampiero Risimini e Dario Danese. Compito di questa gestione sarebbe quello di procedere ad un nuovo tesseramento e di avviare una riorganizzazione del PD che dovrà portare ad un nuovo congresso di Circolo per il rinnovo delle cariche. Insomma, la proposta sarebbe bella e pronta per essere sottoposta all’esame dell’Assemblea. Qualcuno, però, ha già mugugnato perché le soluzioni sarebbero state decise da pochi ed avrebbe voluto che le conclusioni fossero assunte, dopo un libero dibattito, da tutti gli iscritti (il cui numero è esiguo) e da quanti simpatizzano per il PD. Staremo a vedere cosa succederà.