Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Prima schiarita nel centrodestra: la Federazione Forza Italia-Patto ha scelto il proprio candidato-sindaco

Presto convocato il tavolo politico nel tentativo di fare sintesi con gli altri alleati

 

Martellotta fa il passo indietro. Prima schiarita nel centrodestra monopolitano anche se la partita per la candidatura a sindaco è tutta da giocare. La Federazione Forza Italia-Patto con la Città ha deciso che il loro candidato sindaco è Giuseppe Campanelli. La scelta è avvenuta nel tardo pomeriggio di venerdì 9 febbraio dopo un confronto ‘tete a tete’ e senza interferenze di altri, tra il leader del Patto e Giuseppe Martellotta, consigliere comunale di Fi che aveva espresso il desiderio di candidarsi per la poltrona di primo cittadino. Un confronto che è stato definito pacato dopo che non era stato trovato l’accordo tra le delegazioni dei due partiti nella serata precedente. Martellotta ha fatto il passo indietro forse perché ha capito di non essere abbastanza supportato dal suo partito che avrebbe preferito puntare su Sergio Marasciulo, che ha poi rinunciato dopo la vicenda giudiziaria che lo ha coinvolto. Interpellato proprio sul poco appoggio ricevuto da Fi, Martellotta ha preferito non commentare limitandosi a dire che “in politica, a volte, si può fare il passo indietro ed io l’ho fatto”.

 

Il nodo Udc e altri interrogativi. Dopo la scelta della Federazione ora verrà nuovamente convocato il tavolo politico nel tentativo di fare sintesi con gli altri partiti che hanno guidato l’amministrazione Romani. Da vedere soprattutto come si comporterà l’Udc: se parteciperà o meno al tavolo e, in caso affermativo, se farà il nome del proprio candidato sindaco (in pole position resta l’assessore Angelo Annese anche se non sembrano convergere sulla candidatura i due consiglieri comunali centristi Leggiero e Rotondo). Con Campanelli ed eventualmente Annese in lizza si riuscirà a trovare l’accordo senza ricorrere ad eventuali primarie? E Aldo Zazzera cosa farà visto che le primarie le auspica da tempo immemore? E un ultimo interrogativo: al tavolo politico saranno invitati i due neo leghisti Barletta e Pennetti?