Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Troppi assenti alla conferenza stampa della minoranza: Sorino duro con chi non era presente

A tenere banco la riunione dei capigruppo che ha deciso di far slittare il consiglio comunale al 20 aprile 

 

Le assenze hanno caratterizzato la conferenza stampa organizzata dai partiti di minoranza di Monopoli per parlare di parcheggi a pagamento, area portuale, monitoraggio ambientale e sanitario e ospedale San Giacomo: tutti argomenti che sono passati in secondo piano. Dei sette consiglieri di opposizione si sono presentati solo Angelo Papio di ‘Manisporche’ e Francesco Sorino di ‘Cittadini in movimento. Il primo ha tentato di giustificare le assenze di Barletta e Pennetti del Gruppo Misto e di Comes, Indiveri e Suma del Pd (in realtà Barletta e Suma avevano partecipato con lo stesso Papio ad una precedente riunione dei capigruppo per fissare la data del consiglio comunale e la griglia degli argomenti da porre all’ordine del giorno della seduta consiliare) mentre Sorino è stato duro nei confronti dei cinque assenti: “sono assenze ingiustificate – ha detto il medico-consigliere – e qualcuno sta bluffando”. A tenere banco inizialmente è stato anche lo svolgimento della riunione dei capigruppo: fasi che ha raccontato Papio. Si è appreso, infatti, che il consiglio comunale, fissato in un primo momento per il 18 aprile, è stato spostato al 20 aprile. E’ confermato, inoltre, che la seduta non sarà monotematica sulla questione dei parcheggi, come i partiti di minoranza avevano chiesto, e che proprio la questione delle soste a pagamento verrà discussa dopo altre tre o quattro delibere (tra le quali la variante urbanistica per il nuovo ospedale). Infine, ha riferito Papio, difficilmente verrà esaminata in consiglio la vicenda del monitoraggio ambientale e sanitario. Tutte decisioni, hanno sottolineato i due, che confermano “l’incapacità dell’amministrazione comunale nel trattare questioni davvero vitali per l'intera comunità monopolitana”. Finita la cronistoria della riunione dei capigruppo, Papio e Sorino si sono divisi i compiti nell’esporre le proposte dei partiti di opposizione sui quattro punti oggetto della conferenza stampa. Sui parcheggi a pagamento si chiederà l'immediata rescissione del contratto con la ditta GeoPark, per l’area portuale si esigerà “di sapere quale sia la linea di confine tra la proprietà privata e l'area di cessione al comune”, per il monitoraggio ambientale e sanitario si chiederà che il provvedimento contenga la proposta formulata dai consiglieri di minoranza e, infine, per il ‘San Giacomo’ l’obiettivo resta quello di riottenere la designazione di ospedale di 1° livello.