Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il consiglio comunale approva il rendiconto finanziario 2023 e dice no all’Autonomia Differenziata delle Regioni

L’assessore Napoletano: le casse del Comune di Monopoli godono ottima salute, incassati 750 mila euro di tassa di soggiorno 

 

Il consiglio comunale di Monopoli ha approvato il rendiconto dell’esercizio finanziario 2023 con i 18 voti dei consiglieri di maggioranza, contro hanno votato i consiglieri Angelo Papio e Mariangela Mastronardi, Silvia Contento di ‘Spazio Civico’ e Pietro Brescia di ‘Riprendiamoci Monopoli’. L’assemblea ha pure approvato, al termine di sei ore di dibattito, gli altri punti all’ordine del giorno: due debiti fuori bilancio, due variazioni di bilancio e, infine, una delibera con la quale il consiglio comunale (su input dei consiglieri di minoranza Silvia Contento, Angelo Papio e Mariangela Mastronardi) esprime contrarietà al disegno di legge Calderoli sull’Autonomia Differenziata delle Regioni. Al termine della discussione su quest’ultimo punto solo dieci consiglieri di maggioranza erano presenti in aula e tutti hanno votato favorevolmente insieme ai quattro consiglieri di opposizione. La seduta si era aperta con la surroga della consigliera di Fratelli d’Italia, Rosalba Annese, che si è dimessa per ragioni di lavoro, con Franco Leggiero, primo dei non eletti (di cui riferiamo in un altro articolo). Nell’introdurre il dibattito sul Rendiconto finanziario 2023, l’assessore Alessandro Napoletano ha sottolineato che “le casse comunali godono ottima salute con un avanzo di gestione di 59 milioni di euro”. “Tutti gli adempimenti – ha proseguito – sono stati soddisfatti, non abbiamo contratto alcun mutuo e stiamo estinguendo quelli precedenti”. “Insomma – ha concluso l’assessore Napoletano – la situazione è tranquilla come viene confermata sia dai dirigenti che dal Collegio dei Revisori dei Conti”. Tra gli introiti, da segnalare l’incasso nel 2023 di 750 mila euro della tassa di soggiorno. (N.S.)