Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Convalidato l’arresto del cittadino ghanese che aveva aggredito poliziotti e carabinieri

Un afghano e un pakistano hanno chiesto asilo politico presso il Commissariato di Monopoli

 

Resta in carcere il ghanese di 28 anni che aveva aggredito con calci e pugni poliziotti e carabinieri. Lo ha disposto il giudice nell’udienza di convalida dell’arresto in attesa dell’inizio del processo. L’episodio si era verificato qualche giorno fa nel recinto di un’azienda, ubicata nella zona artigianale di Monopoli. Poliziotti e carabinieri erano intervenuti perché il ghanese non intendeva uscire dal recinto aggredendoli prima di essere definitivamente bloccato. In ogni caso prosegue la procedura finalizzata alla sua definitiva espulsione dal territorio nazionale. Intanto nelle ultime ore, , nel corso del continuo monitoraggio del territorio, gli agenti del Commissariato di Monopoli  hanno rintracciato altri due stranieri, un afghano di 25 anni e un pakistano di 40, nei confronti dei quali, dopo essere stati identificati, sono state attivate le procedure di protezione internazionale in quanto richiedenti asilo politico.