Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giovane di Minervino rischia di annegare a Cala Monaci ma è tratto in salvo da una militare della Guardia Costiera

A dare l’allarme sono stati i suoi amici che lo hanno visto in difficoltà a causa del moto ondoso 

 

Un giovane di 29 anni di Minervino Murge ha rischiato di annegare a Cala Monaci, a nord di Monopoli, ma è stato tratto in salvo grazie ad un militare della Guardia Costiera che si è tuffato in mare, munito di salvagente anulare, e lo ha riportato a bordo della motovedetta che era intervenuta. Il giovane stava facendo il bagno quando, a causa del moto ondoso, non era stato più in grado di ritornare a terra. Sul posto erano presenti i suoi amici che hanno subito chiamato il numero per le emergenze in mare 1530, dando l’allarme al 6° Maritime Rescue Sub Centre  (Centro per il Soccorso Marittimo Regionale) della Direzione Marittima di Bari. Immediato è stato l’intervento della motovedetta che giunta sul posto ha iniziato la complicata operazione di recupero. Le onde e la vicinanza agli scogli rendevano particolarmente difficoltoso l’avvicinamento della motovedetta, mentre il malcapitato rimaneva aggrappato ad uno scoglio affiorante, impossibilitato a rituffarsi per il rischio di essere sbattuto dalle onde contro gli scogli, ed è stato in quel momento che il militare Mattia Rizzo, in possesso di abilitazione al salvamento, ha deciso di tuffarsi in mare munito di salvagente anulare, sotto la costante ed attenta supervisione del capo equipaggio e del direttore di macchine che nel frattempo compivano tutte le necessarie operazioni da bordo dell’unità navale. Solo così si è finalmente riusciti a recuperare il giovane a bordo della motovedetta della Guardia Costiera e a riportarlo, in buone condizioni di salute, presso gli ormeggi del porto di Monopoli.