Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il comandante Cassano alla consigliera Cazzorla: ecco tutta la documentazione sui buoni spesa ma attenzione al trattamento dei dati dei beneficiari

Esaudita la richiesta della portavoce pentastellata che aveva minacciato la denuncia per omissioni d’atto d’ufficio 

 

Il 5 luglio scorso la consigliera comunale del Movimento 5 stelle Sonia Giulia Cazzorla minacciava di denunciare per omissioni d’atto d’ufficio il comandante della Polizia municipale Michele Cassano e il dirigente comunale dei Servizi Sociali Lorenzo Calabrese perché ritenuti inadempienti ad una sua richiesta del 6 maggio scorso con la quale chiedeva l’ottenimento delle copie di tutte le ricevute sottoscritte dai beneficiari dei buoni spesa elargiti dal Comune per far fronte alla crisi economica causata dall’epidemia da Covid-19. La pentastellata aveva intimato il termine di 10 giorni per esaudire la richiesta degli atti. Ebbene proprio in extremis è giunto il riscontro da parte del solo comandante Cassano che le ha consegnato tutta la documentazione, inserita in una chiavetta Usb. Il comandante, in una nota, precisa che solo il 25 giugno scorso si è conclusa la procedura di raccolta dei dati (autocertificazioni, domande di rinuncia, restituzioni dei buoni spesa, ecc.). Insomma, secondo Cassano, la raccolta dei documenti è stata abbastanza complessa. La nota del comandante Cassano si chiude con la raccomandazione di trattare i dati “con la massima riservatezza ed unicamente per finalità di carattere istituzionale” perché riguardano la situazione economica personale dei beneficiari.