Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’Unione Europea si accinge ad approvare il nuovo regolamento di contrasto alla Xylella fastidiosa, ecco le principali novità

La riunione del Comitato Fitosanitario di Bruxelles si svolge il 13 e 14 luglio prossimi 

 

Una buona notizia per gli agricoltori pugliesi giunge direttamente dal sottosegretario alle politiche agricole Giuseppe L’Abbate. Si terrà lunedì 13 e martedì 14 luglio la prossima seduta del Comitato Fitosanitario permanente a Bruxelles che discuterà il nuovo testo elaborato negli scorsi mesi, nonostante i rallentamenti causati dal Covid-19, sul contrasto alla Xylella fastidiosa su cui i Paesi membri sembrano aver trovato l’accordo. Nell’assise saranno valutati anche gli spunti ricevuti dalla consultazione pubblica voluta dall’Ue e conclusasi il 7 luglio. A fronte della scoperta di nuovi focolai in Francia, Spagna e Portogallo, la Decisione di esecuzione (UE) 2015/789 diverrà un vero e proprio regolamento. Fermo restando l’abbattimento immediato delle piante riscontrate infette per sottrarle all’azione di diffusione dei vettori, la cosiddetta sputacchina, tra le principali modifiche in discussione vi è la riduzione dell’area soggetta a taglio obbligatorio intorno alle piante infette: il raggio si riduce a 50 metri dagli attuali 100, limitando l’impatto ambientale e le azioni legali avanzate dagli operatori, con forte incremento delle analisi a tutte le piante intorno. Sono rivisti, inoltre, i criteri di delimitazione dei focolai, con la proposta di dimezzare l’ampiezza della zona cuscinetto, che passa da 10 a 5 chilometri nel caso delle aree gestite con misure di contenimento come la Puglia. Anche la zona di intervento obbligatorio viene ridotta dagli attuali 20 chilometri a 5.