Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

Un parco urbano ed una pista ciclabile in cambio di due Pue approvati, Papio non ci sta

I due provvedimenti sono stati deliberati dalla giunta comunale scatenando la reazione del consigliere di Manisporche 

 

Un parco urbano compreso tra le vie Procaccia e Puccini (nella foto) ed un ciclovia nel quartiere San Marco: sono le due opere pubbliche previste dal Piano Urbanistico Generale che il Comune di Monopoli riceverà rispettivamente dalla società Solemare srl e dalla ditta di costruzioni Dell’Erba che hanno presentato due Piani Urbanistici Esecutivi, approvati in data 16 maggio dalla giunta comunale.

 

Pue S7. Il parco sorgerà in parte nelle aree di cessione del Pue e in parte nelle aree pubbliche attigue di particolare pregio paesaggistico. Inoltre, è prevista la riqualificazione del parcheggio esistente su via Procaccia e il miglioramento dello svincolo stradale nell’incrocio di via Puccini e via Ariosto. L’intervento prevede la realizzazione di percorsi di ‘mobilità dolce’ sulla viabilità esistente, senza opere di impermeabilizzazione dei suoli e inserite nel contesto paesaggistico.

 

Pue Belvedere. La ciclovia prevede un percorso della lunghezza di 2,25 km, che partendo dal centro cittadino, si dirama in direzione sud-ovest in direzione della strada provinciale 237 per Castellana Grotte, per virare all’altezza del ponte della strada statale16, aggirare gli ultimi caseggiati del perimetro urbano e ritornare in direzione centro, seguendo via San Marco, per poi chiudere ad anello tra via Giuseppe Verdi e via Amleto Pesce. Per questo nuovo tratto è prevista la realizzazione di opportuno spartitraffico aiuola con la piantumazione di alberi.

 

La reazione di Papio. “Altre due opere pubbliche ad uso e consumo del privato – commenta a Monopoli Libera il consigliere comunale uscente Angelo Papio (Manisporche) – con un vantaggio relativo per la colletività, data la solita assenza di scelte condivise e, soprattutto, di qualsiasi visione organica delle priorità”. “Un esempio per tutti – aggiunge – è il trinco di fogna bianca in corrispondenza della spiaggia di Portavecchia, immagine-cartolina della città di Monopoli”.