Manisporche sui lavori alla villa comunale: se tutto va bene sarà inaugurata nei primi mesi del 2023

Il Movimento politico ricorda le parole del sindaco Annese che aveva ipotizzato la riapertura per gli inizi di agosto

 

Il Movimento politico ‘Manisporche’ torna a parlare dei ritardi nei lavori di manutenzione della villa comunale e senza mezzi termini critica l’operato dell’amministrazione comunale. Preso di mira soprattutto il sindaco di Monopoli, Angelo Annese che, nel corso della conferenza stampa per i festeggiamenti della Madonna della Madia svoltasi oltre un mese e mezzo fa, aveva ipotizzato la riapertura proprio nei primi giorni di agosto. E’ l’ennesimo spot dell’amministrazione Annese che salta, affermano da ‘Manisporche’, perché “se tutto va bene l’inaugurazione sarà possibile nei primi mesi del 2023”. Della vicenda si era occupato recentemente il consiglio comunale dopo una interrogazione presentata dai partiti di opposizione. Da ricordare, infine, il costo dei lavori lievitato dai 330mila euro iniziali (riqualificazione più restauro della fontana) ai 974mila euro attuali (nuova pavimentazione dei marciapiedi perimetrali, impianti di luce acqua e sorveglianza).