Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il vescovo Favale nell’omelia: “chiedo a Maria di vegliare e intercedere su tutti quelli che ancora vivono l’esperienza della pandemia”

Le parole del presule durante il Pontificale del 15 agosto sul sagrato della Basilica Cattedrale 

 

Si avvia alla conclusione la ‘tre giorni’ di festeggiamenti in onore della Madonna della Madia, protettrice di Monopoli. Festeggiamenti in tono minore per il secondo anno consecutivo a causa della pandemia ed essenzialmente a carattere religioso. Nella giornata del 15 agosto di rilievo è stato il Pontificale presieduto dal vescovo Giuseppe Favale sul sagrato della Basilica Cattedrale, gremita di gente che ha rispettato alla lettera il distanziamento sociale (nella foto).

 

L’omelia. “Con l’evangelista Giovanni, autore del libro dell’Apocalisse, - ha esordito monsignor Favale nell’omelia - anche noi questa sera siamo attratti dalla Donna vestita di sole. Nel suo capo c’è una corona di dodici stelle e ai suoi piedi c’è la luna. Quella donna incinta, genera un figlio. Noi oggi contempliamo Maria Assunta in cielo, ormai insieme nel sole di Dio. Per questo, terminato il suo pellegrinaggio terreno, Maria è stata portata nella sua interezza di corpo e di anima nel mistero di Dio”. “Chiedo a Maria – ha proseguito il vescovo - di vegliare e intercedere su tutti quelli che stanno nella prova, quelli che ancora vivono l’esperienza della pandemia. Chiedo a Maria di volgere il suo sguardo di tenerezza su tutte le donne colpite dalla violenza cieca, spesso da persone della famiglia, mariti e ex mariti. A Maria chiedo di avere uno sguardo di predilezione sul mondo del lavoro, in particolare su chi vive il dramma di mancanza di occupazione. A Maria chiedo di allargare l’orizzonte del suo sguardo e raggiungere i luoghi della terra afflitti dalle guerre. Chiedo a Maria di andare accanto ai fratelli e sorelle di Haiti afflitti da un grave terremoto e di portare una carezza di consolazione a chi vive questo dramma. Chiedo a Maria che possiamo essere tutti sempre con il cuore e lo sguardo orientati verso Dio. Chiedo a Maria di darci il coraggio di custodire questo bene prezioso che il Signore ci ha dato che è il creato”.

 

16 agosto. Le messe continueranno anche nella giornata di lunedì 16 agosto alle ore 8 e alle 19,30 dopo il ritorno in Cattedrale della Madonna della Madia da Largo Plebiscito. Come da tradizione i festeggiamenti si concluderanno il 31 agosto con la celebrazione Eucaristica di ringraziamento presieduta da Monsignor Giuseppe Favale. A seguire il recital d'organo di Roberto Bonetto (Verona). (G.D.)