Monopoli Libera

l'informazione monopolitana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un questionario per il recupero di un’abitazione in contrada Tortorella confiscata alla criminalità: l’invito del Comune a compilarlo entro il 23 settembre

Il progetto nasce dall’adesione al bando Por-Puglia per l’inserimento lavorativo di persone disabili

 

Il Comune di Monopoli lancia il progetto ‘Il bene che vorrei – RappORTIamoci’ e invita la cittadinanza a partecipare ad un questionario che è presente nel sito dello stesso Comune e va compilato entro il prossimo 23 settembre. Il progetto, nato dall’adesione al bando Por-Puglia intercettato dall'assessore Angela Pennetti, prevede il recupero di un bene confiscato alla criminalità da destinare ad agricoltura sociale. Tra i beni confiscati c’è un’abitazione sita in Contrada Tortorella con annesso terreno incolto, vigneto, serra ed attività ludiche (piscina, campo da tennis) che si vuole, appunto, recuperare attraverso un percorso di formazione e job coaching finalizzato all'inserimento lavorativo e territoriale di persone affette da disabilità fisica o mentale che versano in situazioni di esclusione o emarginazione sociale da impegnare nella coltivazione del vigneto e in serra e nella realizzazione e organizzazione di degustazioni di cibi Km 0 da loro stessi prodotti. La coltivazione potrà essere aperta, non solo al contributo di associazioni, volontari ma anche dei cittadini normodotati, realizzando una concreta possibilità di integrazione fra i disabili e il resto della comunità. La compilazione del questionario va effettuata entro il 23 settembre. Una volta compilato dovrà essere inviato al seguente indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .